COME GESTIRE LA TUA IMPRESA: LE 4 AREE DI RISCHIO DA MONITORARE

Aggiornamento: mag 26



Se prevenire è meglio che curare, gestire il rischio consente di massimizzare la protezione aziendale (dalle minacce che possono diminuire la capacità di creare valore per i portatori di interesse) al minor costo possibile.

Non dotarsi di un adeguato sistema di gestione dei rischi può portare nei casi più estremi al fallimento dell’azienda e nei casi più comuni a maggiori rischi, costi e quindi ad una perdita di competitività.


Nel complesso esistono almeno quattro motivi fondamentali per i quali le aziende ritengono utile adottare un sistema di gestione dei rischi:


• garantire la continuità aziendale attraverso un’approfondita analisi dei rischi che impattano sull'azienda e, ove possibile, implementare piani di Business Continuity;


• i mutamenti nel contesto, per gestire la crescente instabilità dei contesti economico politico-sociali in cui le imprese operano;


• richieste dei modelli organizzativi, per l’esplicita richiesta della presenza di una gestione dei rischi all’interno dell’azienda contenuta ad esempio nelle norme ISO 9001 o D. Lgs 231/01;


• evoluzioni tecnologiche, per gestire gli impatti esercitati sulla competitività dell’azienda;


In generale la gestione del rischio rende le aziende più efficienti e gli stakeholder (portatori di interesse) più fiduciosi nel futuro dell’azienda stessa.


Il risk management apporta numerosi vantaggi alle aziende, tra i quali i più importanti sono:


• aumenta la probabilità di raggiungere gli obiettivi e di mantenerli nel tempo;